I sogni degli altri #21

“Considera che, dopo tutti questi anni di matrimonio, quando mi bacia in fronte, prima di addormentarsi, mi sembra già tanto. Quindi, capisci bene, il sogno che ho fatto l’altra notte mi ha fatto risvegliare piena di fuoco. Come ti dicevo al telefono…” [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #20

“Ho sognato di calciare palloni pieni d’acqua”
“Continua”
“A ogni calcio, la palla si deformava e avanzava poco poco. [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #19

“Il paesaggio grigio mi fa stare così male… Cerco una soluzione disperatamente. [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #18

“Io resto seduto sul letto e li guardo, senza fare rumore”
“Chi guardi?” [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #17

“Sogno spesso boschi e foreste. Solitamente la mattina mi sveglio in un bagno di sudore… [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #16

“D’istinto mi ficco l’anello in bocca, lo metto sotto la lingua. Lui mi guarda e, furente, urla: [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #15

“E tiravo, tiravo forte quel povero corpo-aquilone… Poi, allentando leggermente la corda, [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #14

“La donna stava stesa su un fianco, nuda. Il suo culo ondeggiava, sembrava un budino.” [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #12

“La osservavo dalla riva, l’eccitazione mi faceva sfregare forte i piedi sulla sabbia. [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #11

“Ero senza mani, capisci? Senza mani! Cercavo di afferrarti ma non avevo mani”
“L’hai solo sognato” [CONTINUA A LEGGERE]

I sogni degli altri #10

“Sto camminando e sento uno strano fruscìo alle mie spalle”
“Qualcuno ti stava seguendo?”
“No. [CONTINUA A LEGGERE]