I sogni degli altri #1

“Dopo il tuffo è subito risalita e si è fermata, in piedi, sulla riva. È rimasta così, immobile, tra me e la luce. Beata, placida, lasciandosi percorrere dalle gocce d’acqua, in attesa di tornare asciutta. Io non riuscivo più a sentire il calore del sole”
“Era come una nuvola di passaggio”
“In altre circostanze mi sarei infuriata, senza troppa cortesia le avrei chiesto di spostarsi e di farlo in fretta, ma la verità è che non mi importava davvero del sole. Ammiravo il suo corpo, il più bello che avessi mai visto”.

I sogni degli altri #1
(testo Francesca Boccaletto, illustrazione Roberta Cadorin)

56

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...